I 40 anni della “Spider Murphy Gang”: GLP partecipa ai festeggiamenti

i-40-anni-della-spider-murphy-gang

La veterana band di Monaco celebra con un grande show

Sono stati gli idoli rock della ‘Schickeria’ di Monaco, e negli anni 80 e 90 il miglior rock della Bavaria esportato in tutta Europa…  stiamo parlando di Barny Murphy, Günther Sigl e la Spider Murphy Gang. Il recente Show che ha celebrato il loro 40esimo compleanno ha dimostrato che non hanno perso la loro incredibile energia, e Marc Lorenz della CUE Design ha fornito il lightshow perfetto all’Olympiahalle.

La band ed il lighting designer lavorano insieme da tempo.

“A metà degli anni 90, quando ero ancora all’inizio della mia carriera, ho lavorato a Monaco per la prima volta, ” ricorda Marc, ” più tardi, in occasione del ventesimo anniversario della band, ho avuto il mio secondo ingaggio come operatore luci, e per il quarantesimo anniversario mi è arrivata la richiesta di occuparmi dell’intero progetto luci per l’Olympiahalle.”

“La band è rock ‘n’ roll — e deve rimanere sempre tale, ma naturalmente dovrebbe anche avere un look moderno” afferma Marc Lorenz, descrivendo il proprio progetto. Alla fine il mix di luci ha compreso il tutto: “Sul palco ho ricreato un look anni 80, e ho aggiunto le più moderne superfici a LED, teste mobili e strobo nel background.”

Ha fatto notare quanto fosse importante che Barny e Günther fossero sempre messi in evidenza, ma allo stesso tempo che anche gli altri musicisti non rimanessero al buio. Anche un altro aspetto ha reso il progetto speciale: al gruppo non piacciono effetti troppo particolari, blackouts o continui scanner beams. “Così per alcune canzoni è stato scelto un semplice quadro. Ho potuto quindi impostare degli accenti tramite la luminosità, che ha migliorato moltissimo anche l’immagine della videocamera, importante anche perchè, oltre allo spettacolo live, all’Olympiahalle è stato registrato un DVD.”

La Gahrens & Battermann di Monaco, ha fornito allo show un totale di 42 GLP impression X4 per il palco e 46 GLP impression X4L posizionate sopra il pubblico. Inoltre sono state installate 14 strobo ibride JDC1. “Le impressions sono i perfetti “cavalli da tiro” e la Gahrens & Battermann ne possiede già un buon numero” afferma Marc Lorenz. “Ho recentemente utilizzato la JDC1 allo spettacolo ad Amburgo, e mi è venuta l’idea di utilizzare queste strobo come un “trucco”. Le strobo sono tipicamente rock ‘n’ roll, ma le superfici a LED sono moderne e di moda, perciò la JDC1 è risultata perfetta per il mio progetto. Classiche strobo per gli anni 80, piatte mattonelle a LED per l’età moderna.”

Il risultato è stato impressionante. Nonostante la mancanza di tempo – c’è stato solo un giorno per il set-up, alla fine del quale c’è stata la prima prova – i tecnici luci sono riusciti a rispondere a tutti i requisiti e a tutte le necessità del progetto.”

Il LD è rimasto particolarmente impressionato dalla JDC1. “Già conoscevo bene le capacità delle impression X4, ma il fatto che sia stato in grado di creare così tante sorprese con solo 14 strobo ibride in background per un palco così grande è stato davvero incredibile. La JDC1 ha facilmente prevalso rispetto ad un inventario di 130 teste mobili – ed ancora non ne ho esplorato il completo potenziale,” continua Lorenz. “Al momento del controllo del sistema la mattina prima del secondo spettacolo, ho sperimentato un pò con la funzione di tilt. Le JDC1 erano appese su delle scale alte circa 1,5 metri di fronte allo sfondo dello scenario e riuscivano ad illuminare l’intero background. Questo avrebbe conferito al set ulteriore profondità.”

Sembra proprio che questo non sarà l’ultimo incontro tra Marc Lorenz e la JDC1!