Kunz in Tour con GLP

Il Lighting Designer Beni Bohler illumina il Tour del musicista svizzero nei Club

Marco Kunz ha realizzato all’inizio dell’anno il suo quinto album, ‘Förschi’, e da Marzo a Maggio è stato in Tour nei Club in Svizzera per promuoverlo.

Il Lighting Designer Benjamin ‘Beni’ Bohler, che ha precedentemente lavorato per molti artisti svizzeri – tra cui Luca Hänni, Bubble Beatz e Züri West – era alla consolle per la prima volta con Kunz.

Beni ha scoperto la sua passione per le luci all’età di 10 anni, ad un concerto di DJ Bobo, e dopo 5 anni ha avuto il suo primo lavoro da freelance. Nel 2007 ha reso ufficiale la sua relazione con il lighting design lavorando come specialista in un evento dedicato alla tecnologia di questo settore.

“Con la mia arte nell’illuminazione desidero trasportare il pubblico in un mondo libero che lo affascini e lo meravigli” afferma. “Naturalmente è sempre questione di creare un valore di riconoscimento per la musica e supportare gli artisti sul palco perchè riescano ad esprimersi al meglio.”

Parte dell’arsenale per il tour di Kunz includeva 6 impression E350, che Beni ha posizionato sul palco su tre livelli diversi. Con il suo motore LED più luminoso del 30% (rispetto all’impression S350), ed il suo diaframma iris molto stretto, l’E350 è adatto a una varietà di applicazioni. Con una temperatura colore di 7,500 Kelvin, manda in uscita taglienti effetti mid-air e luminose proiezioni gobo.

L’ottica offre un range di zoom 1:5 da 8 a 42 gradi ed assicura un’illuminazione estremamente uniforme, con una notevole uscita di luce fino a 12,200 lumen. Il mix del colore è ottenuto usando filtri CMY, che possono riprodurre un’ampia gamma di colori, dai pastello a colori intensamente saturati. Se richiesto, la nuova funzione GLP CTC  assicura una regolazione continua della temperatura colore, da 2,500 a 8,000 Kelvin.

“Ho utilizzato l’ E350 per giocare con le ombre e portare movimento sul palco”, spiega. “Così abbiamo ottenuto vari effetti che non si vedono tutti i giorni. Il largo zoom, l’eccellente rendering del colore e la grande velocità della lampada conferiscono allo show molto dinamismo. A mio parere l’E350 è una lampada geniale, che utilizzerei in continuazione.”

Nel lighting design sono stati utilizzati anche alcuni GLP impression X4 e impression Spot One che, secondo Beni, “si armonizzano perfettamente con l’E350.”

Parlando di Oliver Schwendke e Andreas Brandt di GLP, Beni conclude dicendo: “Hanno fornito grande cooperazione e non vedo l’ora di utilizzare ancora fixture GLP in molti altri grandi progetti in futuro.”

La performance di Kunz ed il lighting design di Beni Bohler possono essere ammirati per tutta l’estate in numerosi festival in tutta la Svizzera.

 

Comments are closed.