La GLP JDC1 protagonista dello Show del Tour di James Arthur

Christie Lites ha fornito 80 strobo ibride al LD Michael Straun

Essendo stato precedentemente coivolto nell’allestimento di lighting design del tour nei club e nei teatri di James Arthur all’inizio del 2017, il LD Michael Straun si è poi occupato del lighting per le più grandi arene nel tour dello stesso artista  – utilizzando ancora moltissimo le fixture GLP. E’ stato invitato da Meggan McKenzie, direttore creativo dell’azienda di produzione, The Live Dept, dopo aver lavorato precedentemente con la stessa azienda negli show di Tinie Tempah e Katy B.

Lui e McKenzie hanno lavorato insieme per sviluppare il concetto. “Mi mandava idee che io poi adattavo aggiungendo elementi luce. Abbiamo usato fixture diverse in modi diversi per creare il set del palco”, afferma Straun. “Anche James è stato coinvolto in tutto il processo creativo. La chiave è stata rendere lo show grande e impressionante – e grazie al muro delle JDC1 ci siamo riusciti!”

La JDC1 è la nuova strobo ibrida di GLP, uno dei loro prodotti che hanno avuto più successo. Le possibilità che offre questo prodotto sono infinite, grazie al controllo indipendente dei suoi due elementi che possono essere utilizzati per effetti combinati o separati. Quindi non funziona solo come una potente luce strobo, ma anche come blinder e wash.

Circa 80 JDC1 sono state fornite da Christie Lites oltre alle GLP X4 Bar 20, presenti insieme alle strobo in grandi quantità nel magazzino dell’azienda.

La parete posteriore è stata composta con 80 JDC1 appese su scale leggere costruite appositamente. Il tutto completato da 38 X4 Bar 20.

Michael Straun era sicuro che le JDC1 gli avrebbero permesso di ottenere ciò che voleva; dopo averle viste all’ultimo PLASA, ha fatto in modo di poterne avere un paio tra le mani per uno show televisivo tedesco, avendole viste anche in uso al Mercury Music Prize. Questa conoscenza precedente gli ha permesso di utilizzare tutte le funzioni delle JDC1 al completo, cercando di resistere alla tentazione di far sembrare lo show “la demo di un prodotto”.

“Ho utilizzato la funzione tilt sia per retroilluminare il palco che per illuminare il pubblico, così come per nascondere la sorgente delle fixture quando non venivano utilizzate, ” racconta. “Si cerca di evitare di accecare sempre il pubblico, quindi essere in grado di puntare le strobo leggermente verso il basso è stata una bella opzione da avere disponibile”. In molte canzoni ha anche eseguito un bitmap degli effetti nelle diverse zone sia per la sezione wash che per la sezione strobo della fixture.

Allo stesso tempo, James Arthur desiderava anche che questo show avesse un look molto “rock” – quindi il LD ha posizionato le X4 Bar nel rig con degli spazi tra di loro. Le Barre sono state utilizzate in pixel mode, per permettere effetti e inclinazioni diverse tra loro. Michael è un grande fan di questo effetto. “Aggiungono uno strumento molto teatrale allo show. I colori e le ottiche sono fantastici e, per essere dei LED, hanno un dim niente male. Anche le dimensioni della fixture sono perfette. Puoi posizionarle in linea, come elementi scenici sui bordi, appenderle e avere ancora spazio per posizionarci attorno altre fixture.

Riguardo alla JDC1, afferma “GLP ha sviluppato qualcosa di veramente utile ed entusiasmante. La parete posteriore di JDC1 ha giocato un ruolo fondamentale nel look complessivo dello Show. Senza un grande ledwall è stato l’elemento chiave del progetto del palco. Essendo così versatili rispetto ad altre strobo a LED sul mercato, hanno migliorato incredibilmente il risultato dello show.”

 “Anche le Bar 20 sono fantastiche barre a LED con l’opzione di tilt. Staranno sul mercato per molto tempo poichè possono essere usate per così tanti elementi nel design di uno show”!

Comments are closed.